PDA

Visualizza Versione Completa : Gioco online – con 460 milioni di euro, a gennaio nuovo record storico di raccolta



Boss
12-02-10, 11:53
Il mese di gennaio, con circa 460 milioni di euro, rappresenta il nuovo massimo storico della raccolta del gioco a distanza. Secondo i dati forniti dai Monopoli di Stato, le scommesse sportive raggiungono il livello più alto degli ultimi due anni. La raccolta di giochi di abilità, per il quinto mese consecutivo, stabilisce un nuovo record. La raccolta complessiva di gioco a distanza ha dunque fatto segnare un +25,6% rispetto al mese precedente e un +76,3% rispetto a gennaio 2009.

SCOMMESSE SPORTIVE IN CRESCITA DEL 40% RISPETTO A DICEMBRE

La raccolta di scommesse sportive on line, con quasi 140 milioni, è in aumento sia rispetto al mese precedente, che rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente (rispettivamente +40,1% e +37,1%). La quota di scommesse sportive giocate on line rispetto a quelle giocate “a terra” arriva a sfiorare, per la prima volta, il 32%.

GIOCHI DI ABILITA', MEDIA GIORNALIERA SI ASSESTA A 9,6 MILIONI

Per il quinto mese consecutivo la raccolta dei giochi di abilità continua a crescere, e a gennaio, si è assistito a un sensibile incremento della media giornaliera, che supera per la prima volta i 9 milioni e si assesta a 9,6 milioni di euro. Questi dati fanno prefigurare, per i primi mesi del 2010, un’ulteriore crescita della raccolta, indice, come detto più volte, di un mercato ancora in espansione.

Dopo il calo fisiologico dei mesi estivi, a gennaio si è verificato il nuovo massimo storico. La raccolta è stata infatti pari a 297.950.236 euro (+18,4% rispetto al mese precedente, +110,3% rispetto a gennaio 2009). Il giorno con il record di raccolta è stato sabato 9 gennaio (10.571.305,5 euro), che è anche il massimo mai raggiunto. Il giorno con la raccolta più bassa nel mese è stato, prevedibilmente, quello di Capodanno, venerdì 1 gennaio (7.127.244 euro). La raccolta media giornaliera ha superato i 9,6 milioni di euro.

Nel mese di gennaio sono stati giocati oltre 13 milioni di tornei, per i quali sono stati acquistati 46,9 milioni di biglietti. La partecipazione a un torneo, in base alla normativa vigente, può variare tra 0,50 a 100 euro. Il costo del biglietto medio raggiunge un nuovo minimo storico, a 6,36 euro.

A GENNAIO IN CRESCITA GRATTA E VINCI E SUPERENALOTTO

Passando ai restanti giochi a distanza, rende noto Aams, la raccolta dei concorsi pronostici e dei giochi “Big” ha una lieve ripresa (322.507 euro, +22,4% rispetto al mese precedente, –10,2% rispetto a gennaio 2009).

La raccolta on line dell’ippica nazionale, internazionale e V7 continua a crescere (2.741.827 euro, +11,7% rispetto a dicembre, +0,9% rispetto a gennaio 2009). La raccolta delle scommesse ippiche riprende a salire leggermente, assestandosi sui 7.209.855 euro (+7,8% rispetto a dicembre, –6,8% rispetto a gennaio dello scorso anno).

La raccolta di “Gratta e vinci” è stata pari a 6.901.685 euro (+11% rispetto al mese precedente, –12,5% rispetto a gennaio 2009). La raccolta on line del gioco del “Superenalotto” e del “Superstar” ha conseguito, a gennaio, il nuovo massimo dal suo avvio nel luglio scorso (1.350.220, +28% rispetto a dicembre). Infine, il bingo on line consegue, nel primo mese completo di offerta, sia pure attraverso un solo concessionario, una raccolta di 6.224.970 euro, ponendolo al livello di un gioco “maturo” come i gratta e vinci on line.

IL 94,6% DELLA RACCOLTA SU SCOMMESSE SPORTIVE E GIOCHI DI ABILITA'

In generale, ancora una volta, si conferma l’orientamento delle preferenze del pubblico sulle due categorie più popolari (giochi di abilità e scommesse sportive), che insieme rappresentano, a gennaio, ben il 94,6% della raccolta a distanza e che meglio si prestano alla fruizione “on line”. Per le restanti categorie continua a prevalere invece l’abitudine alla fruizione “fisica”.-agipronews-

WarioDoors
12-02-10, 13:23
(giochi di abilità e scommesse sportive), che insieme rappresentano, a gennaio, ben il 94,6% della raccolta a distanza e che meglio si prestano alla fruizione “on line”. Per le restanti categorie continua a prevalere invece l’abitudine alla fruizione “fisica”.-agipronews-

Vorrei vedere come i giochi di abiltà potrebbero avere una maggior fruizione fisica :D