PDA

Visualizza Versione Completa : Tavolo verde, allarme tra i giovani



Boss
31-05-10, 16:49
Tra i giovani di Nova Gorica il numero di giocatori ”patologici” è cinque volte più alto che nel resto della Slovenia. Probabilmente anche i loro omologhi italiani non sono immuni dal problema. A lanciare l’allarme, come riporta la Rebubblica.it, è la Scuola di studi sociali avanzati di Nova Gorica (Fuds), che ha pubblicato i risultati di uno studio effettuato su un campione di oltre mille ragazzi delle scuole superiori del Goriziano Sloveno e della Bassa Carniola.



Secondo quanto emerso, i giovani del Goriziano Sloveno hanno una familiarità ben venti volte superiore ai giovani della Carniola con casinò, macchine da sala giochi, scommesse sportive, e anche poker su internet. «Più il gioco è rischioso, più è popolare tra i ragazzi - spiega Matej Makarovic del Fuds - ad attrarre non è tanto la possibilità di guadagnare soldi, quanto il divertimento e lo svago ad essi collegato». Secondo questa indagine il 14% dei ragazzi del Goriziano Sloveno ha avuto problemi con la polizia e ben l’81% assume droghe, alcol o gioca nel tempo libero.



Anche Carlo Benvenuto del Sert di Gorizia annuncia che dal prossimo anno effettueranno un'indagine simile affermando che finora per le scuole goriziane non si registrano casi del genere, ma il numero di persone che si rivolgono al Sert per problemi con il gioco d’azzardo è in significativo aumento: la carenza di personale e di risorse costringe gli operatori del centro a dosare con attenzione le forze.



«Da due anni abbiamo avviato un servizio di trattamento di gruppo – afferma Benvenuto - e il numero di domande si è rivelato più alto di quanto previsto, forse troppo per le nostre forze». Al momento sono una quindicina, inclusi i parenti, le persone che partecipano agli appuntamenti settimanali organizzati dal Sert: «Molti di questi sono arrivati a noi tramite il numero verde 800921121 attivato nell’ambito del progetto ”Giocare responsabile” organizzato da Federsert con il sostegno di Lottomatica dei Monopoli di Stato».


Il prossimo passo del Sert sarà quello di scandagliare la realtà delle scuole per vedere se i dati di Nova Gorica si possono applicare anche al lato italiano del confine: «Per iniziare a fare prevenzione bisogna disporre di un quadro preciso - dice l’operatore - e poi procedere con cautela, soprattutto quando si ha a che fare con gli adolescenti. Dall’autunno inzieremo quindi un percorso di indagine».-jamma-