PDA

Visualizza Versione Completa : [Calcio] Buffon a favore di Balo e Totti in azzurro



StrayDog
09-10-13, 20:24
Nazionale, Buffon: "Giusto chiamare Balotelli. Nessun dubbio su Totti"
Il portiere azzurro: "Mario arriva in Nazionale a squalifica terminata, quindi credo che il ragionamento del ct non faccia un grinza". Sul campionato: "Roma e Napoli sono partite alla grande, ma io temo anche l'Inter". Sulla Champions: "Ce la faremo"

A Coverciano è il giorno del capitano. Parla Gigi Buffon, che in Danimarca toccherà quota 137 presenze in Nazionale, una in più di Fabio Cannavaro. "E' un traguardo importante, ma non sarà l'ultimo...". Ama questa maglia, ama "una Nazionale che è il vero punto di riferimento dell'intero movimento, l'espressione più bella del nostro calcio, la cosa migliore da esportare, visto che i risultati sono decisamente superiori rispetto ai club". E in prospettiva, "un Totti simile ci farebbe molto comodo in Brasile. In un certo senso è un immortale. E se arrivasse a fine stagione in queste condizioni nessuno avrebbe dei dubbi". Il presente è invece Balotelli? "Il codice etico? Decide solo Prandelli, e comunque la squalifica di Mario era finita. In questo senso la decisione del c.t. non fa una grinza. Ho parlato con lui in questi giorni, a tavola ce l'ho vicino (sorride, ndr), ma ho cercato soprattutto di allentare la pressione che lo accompagna sempre. Mario è ben voluto all'interno del gruppo, è positivo, allegro, fresco".

LA ROMA CI CREDE — Capitolo campionato: "Roma e Napoli hanno avuto una partenza grandiosa, ma io continuo a temere anche l'Inter. Il Milan? Al completo può dare fastidio a tutti, mentre contro di noi, in quelle condizioni, secondo me non poteva fare di più. Di certo, ora dobbiamo dare un'accelerata secca, per cercare di mettere al più presto un po' di punti fra noi e le altre. Mi viene però da sorridere quando sento discorsi catastrofici attorno alla Juve. E' vero, commettiamo molti errori, subiamo qualche gol di troppo, eppure in questo inizio di stagione abbiamo vinto sette volte e pareggiato tre, senza mai perdere. Piuttosto, un pizzico di delusione c'è in Europa, dove pensavamo di raccogliere più punti. Detto questo, la non brillantissima serata con il Galatasaray mi ha comunque convinto che la qualificazione è alla nostra portata. Suderemo un po' di più, ma ce la faremo".

fonte gazzetta.it