Citazione Originariamente Scritto da CiupaCiupa Visualizza Messaggio
In pratica su 25000 € quanti te ne rimangono ? contando tasse estere e Itagliane ?
In pratica quello che è uscito in bolla ha speso meno di quello che è andato a premio dopo di lui !!! LOL !!!
o cè un minimo quantitavo per dichiare le vincite ?
... questa domanda AL MOMENTO non ha risposta...

O meglio; ha svariate risposte che possono produrre motivazioni egualmente valide a loro sostegno...

Tutto nasce da qualche richiesta formale da parte dell'ADE a DETERMINATI soggetti (per lo più quelli mediaticamente più esposti) sulle entrate dervanti dalla partecipazioni a tornei in italia e all'estero...

Fintanto che non si avrà un giudizio di un tribunale dovuto ad una contestazione dell'ADE e ad una causa per opposizione da parte di uno di questi soggetti, TUTTI sono liberi di esprimere la propria opinione (se ADEGUATAMENTE motivata)...
Chi dice che gli introiti da tornei vanno assoggettati al proprio livello di tassazione... chi dice che basta un forfait all' xx%... chi vorrebbe poter detrarre le spese sostenute... chi vorrebbe una partita iva per la professione di PPP... etc.. etc..

il PROBLEMA (tipicamente italiano e provato sulla mia pelle) è che l'ADE arriva, accerta, "propone" una multa, tu fai opposizione, loro cercano una transazione proponendo la multa originaria con "sconto" (30-40-50%)...

Ovviamente, per evitare i TEMPI BIBLICI di un procedimento, solitamente si accetta e SI PAGA (ED E' QUESTO L'UNICO OBIETTIVO DELL'ADE: RACCOGLIERE SOLDI)...

Ergo PERSONALMENTE io attendo ancora un pronunciamento e DOPO valuterò la situazione...

Chi ha "paura" di giocare all'estero, stia tranquillamente a casa...

My 2 Cents